La “Fiera del Libro per ragazzi” ci sarà comunque, con un ricco programma di iniziative che sarà on line dal 4 maggio. Grazie alla collaborazione con PubMatch, piattaforma con base negli Stati Uniti ci sarà anche il “Bologna Children’s Book Fair Global Rights Exchange”, vero e proprio hub per lo scambio di diritti aperto sino a fine 2020. Permettendo così ai quasi 1500 espositori che si erano già registrati per venire a Bologna di presentare i propri titoli, fare e ricevere offerte e programmare video-incontri con altri partecipanti. Il via sarà dato proprio il 4 maggio con la tradizionale conferenza delle 11 dedicata alle prospettive dell’editoria per ragazzi dopo il lockdown mondiale. Ma la “Fiera del Libro per Ragazzi” del 2020 indosserà dal 4 al 7 maggio, con iniziative spalmate fino a dicembre, inediti abiti virtuali dettati dall’emergenza Coronavirus. In attesa di rivedersi fisicamente a Bologna nel 2021, dal 12 al 15 aprile, quest’anno la speciale edizione on line si nutrirà di mostre digitali, webinar, conferenze, booktrailer e dirette streaming sui canali social e su www.bookfair.bolognafiere.it. Dal 4 maggio partirà anche il nuovo blog Fairtales che sarà continuamente aggiornato. Il nuovo spazio virtuale “Bcbf Galleries”, che ha già fatto il suo esordio con “A Universe of Stories”, proporrà la consueta Mostra degli Illustratori con 76 artisti da 24 paesi e alcune opere che consentiranno anche un’esperienza tattile. Insieme all’omaggio a Gianni Rodari, con 21 artisti chiamati a interpretare i racconti dello scrittore. Non mancherà nemmeno un altro punto fermo della fiera, quel Muro degli Illustratori che si riempiva di migliaia di poster, disegni e foto. Anch’esso tradotto virtualmente, con illustratori di tutto il mondo che potranno ‘appendere’ proprie creazioni da proporre agli editori. Lunedì a mezzanotte, poi, si aprirà dalla Nuova Zelanda una maratona live di 24 ore consecutive che vedrà coinvolti illustratori, art director, agenti ed editori e che approderà in Europa all’alba di martedì dopo aver attraversato il globo. Tante le conferenze, dal mercato dei graphic novel a “Immagini in movimento. Dall’illustrazione all’animazione, fino ai vidoegames”. Tra un focus sul mercato cinese e un incontro su “La grande fuga: da biblioteche e librerie la via più breve per uscire dalla quarantena”, ci sarà spazio anche per i premi. I vincitori del “Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year”, rivolto alle migliori case editrici dell’anno, saranno annunciati attraverso un video che andrà on line lunedì alle 18. Il Premio Strega Ragazze e Ragazzi verrà assegnato invece mercoledì alle 18,10 mentre varie video-interviste saranno dedicate ai vincitori del “BolognaRagazzi Award”.

Piero Di Domenico