Per l’iniziativa musicale online Jazz a Domicilio organizzata dal Bologna Jazz Festival assieme al Camera Jazz & Music Club (con il Patrocinio del Comune di Bologna), si avvicina la fine della ‘fase 1’: quella della Maratona del Jazz, caratterizzata da concerti in diretta web e televisiva a cadenza quotidiana. I nuovi concerti previsti sono: venerdì 1 (ore 21.30-22.30) con Kalifa Kone (strumenti tradizionali africani); sabato 2 (22.30-23) Pietro Beltrami (pianoforte); domenica 3 (21.30-22.30) Filippo Cosentino (chitarra); lunedì 4 (21.30-22.30) Claudio Vignali pianoforte e Serena Zaniboni voce. Tutti suoneranno dalle loro abitazioni, in rispetto delle norme previste dalle ordinanze. I concerti saranno trasmessi in live streaming e visibili sulla pagina facebook del Bologna jazz festival (https://it-it.facebook.com/BolognaJazzFestival/), su quella del Camera jazz, su Lepida TV (canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky) e sui canali regionali de #laculturanonsiferma, il festival multidisciplinare che viene trasmesso sui siti web e le pagine social della Regione Emilia-Romagna e anche su Youtube.

 Jazz a Domicilio è inoltre diventato parte integrante di JIP on Streaming, il primo festival di jazz sul web, che sistematizza, organizzandolo in una vera rassegna su vasta scala, un fenomeno che si è sviluppato spontaneamente sul web. A lanciarlo, il 23 aprile, sono state otto storiche organizzazioni del jazz nazionale: Bologna Jazz Festival, Jazz Network di Ravenna (Crossroads e Ravenna Jazz), Umbria Jazz, Pomigliano Jazz, Veneto Jazz, Saint Louis College of Music, Jazz in Sardegna, Visioninmusica. JIP sta per Jazz Italian Platform, l’associazione che riunisce queste otto organizzazioni, e si pone come interlocutore per festival, musicisti, agenzie, case discografiche e istituzioni per la produzione di nuove opere, oltre che per la creazione, realizzazione e diffusione di progetti.