Giardini al CUBO
Piazza Sergio Vieira de Mello 3/5, ore 21.15
Reading –spettacolo di Edoardo Leo “Ti racconto una storia. Letture semiserie e tragicomiche”, con le improvvisazioni musicali di Jonis Bascir. Venti anni di appunti, ritagli, ricordi e risate, trasformati in uno spettacolo coinvolgente, che cambia forma e contenuto ogni volta, in base allo spazio e all’occasione. È uno spettacolo che fa sorridere e riflettere, che racconta spaccati di vita umana unendo parole e musica.

Parco del Paleotto
Via del Paleotto, ore 21
Per il festival “All’improvviso”  va in scena “Utopie”, a cura di EkoDanza, performance di e con Martina Delprete Nicholas Casciato and friends.

Teatro Duse
Via Cartoleria 42, ore 20.45
Ultima replica dello spettacolo “Orfeo il musicista capace di incantare” di Fantateatro che reinterpreta i classici con spettacoli per bambini.

Corte d’Onore di Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore 6, ore 21
Per la rassegna “Burattini a Bologna con Wolfango” va in scena “Le ultime ore di Ugo Bassi”, commedia risorgimentale con la partecipazione del gruppo di danza 800. Nel 1849 il sacerdote barnabita Ugo Bassi, padre spirituale di Giuseppe Garibaldi, dotato di grande carisma ed efficace oratoria si fa promotore di idee di stampo risorgimentale. Viene arrestato a Comacchio e condotto a Bologna dove, nei pressi di Villa Spada, con il santuario della Beata Vergine di San Luca sullo sfondo del cielo, senza un giusto processo, viene tratto a morte e fucilato dal plotone austriaco.

Fienile Fluò
via di Paderno 9, ore 21.30
Per la rassegna “Festival scena” è in programma “Io sono natura”, la nuova produzione teatrale site specific di Crexida scritta dalla drammaturga Allegra de Mandato. In scena Angelica Zanardi con le arpiste Bianca Menichetti e Rossella De Falco accompagnate dai video di Marta Negrari, la musica di Marianne Gubri, il suono di Alessandro Saviozzi e Roberto Passuti. Un monologo/performance che risveglia interrogativi, passando attraverso le sbalorditive rivelazioni della fisica quantistica con la forza e la libertà del teatro e l’uso immaginifico del video.

Parco Archeologico Pompeo Aria
Via Porrettana Sud 13, Marzabotto, ore 21
Ultimo spettacolo della rassegna “Sere d’estate al parco archeologico dell’antica Kainua” diretta da Marco Montanari, con Giorgio Comaschi che porta in scena “Marconi, l’uomo che ha cambiato il mondo”. Lo spettacolo su Guglielmo Marconi sviscera i punti essenziali della vita e delle scoperte dello scienziato in bilico fra il racconto giornalistico e le suggestioni teatrali. Un’occasione inoltre per raccontare com’era Bologna, la sua università, com’era l’Italia insomma negli anni in cui visse Marconi. Insieme a Comaschi ci sarà Alessandro Pilloni.