Europauditorium
Piazza della Costituzione , Sabato ore 21,00 Domenica ore 16,30
Felicità tour
Per Alessandro Siani è un gran ritorno ai monologhi dal vivo che saranno l’occasione per l’artista di poter parlare del dietro le quinte del suo mestiere ma anche dei cliché di questo nostro paese, sempre con un unico obiettivo: divertirsi insieme al suo pubblico. 

Teatro 1763 – Villa Mazzacorati
Via Toscana n. 19, domenica ore 16
A.A.A. Aspiranti assassini amanti
Il solito triangolo amoroso “lui, lei e l’altra”, ovvero Michele – il marito –, Giorgia – la moglie – e Sofia – l’amante –, si complica, si ingarbuglia e si adombra a causa delle manie assassine che i tre personaggi manifestano in svariate occasioni ed in inimmaginabili maniere. Liberamente tratto da “Camere con crimini” di Sam Bobrick e Ron Clarck

Teatro Dehon
Via Libia 59, ore 21, sabato ore 21, domenica ore 16
Scoop con Giobbe Covatta
Esistono razze superiori o razze inferiori? Sì. La conferma arriva da ‘Scoop’, il nuovo spettacolo di Giobbe Covatta, che presenta una serie di interviste ad eminenti personaggi che la sanno lunga sull’argomento. La conclusione è che non si tratta di colore, origine o tratti somatici. Il maschio è una razza inferiore mentre l’unica razza superiore è la femmina.
Se ne parla in scena con eminenti ospiti: “Dio”, un vecchio fascista “Ernesto Storacchio”, un membro maschile di nome “Clemente”, “Mesto” l’ultimo uomo dell’antropocene, “Dante Alighieri”, “Giacomo Casanova”, “D’Artagnan” e molti altri esperti.

Teatro Duse
Via Cartoleria 42, sabato ore 21, domenica ore 16
Miss Marple-Giochi di prestigio
Maria Amelia Monti vesti i panni di un personaggio nato dalla penna della grande Agatha Christie. ‘Miss Murple – Giochi di prestigio’, è una commedia noir contemporanea ricca di suspense, humor e colpi di scena.

Arena del Sole
Via Indipendenza 44,
Commedia con schianto, sabato ore 19.30
“Commedia con schianto. Struttura di un fallimento tragico” di Liv Ferracchiati è una satira sul sistema teatrale, sugli artisti e sulle debolezze dell’essere umano, ma anche un grido di disperazione da parte di una generazione che prova a lasciare un segno.