A Bologna è ancora il Mambo il fulcro della quindicesima “Giornata del Contemporaneo”, programma su www.amaci.org, a cui aderiscono un migliaio di musei, fondazioni, gallerie e spazi culturali in tutta Italia, che apriranno gratuitamente le loro porte al pubblico. Riconfermato il format introdotto lo scorso anno che coinvolge un artista italiano di fama internazionale come protagonista di una mostra diffusa su tutto il territorio nazionale. Per quest’anno i direttori dei musei associati hanno scelto l’artista bolognese Eva Marisaldi. Negli spazi della sua collezione permanente, il Mambo esporrà l’opera “Nastronave” del 2018, una piccola e colorata stanza da proiezione. In cui il visitatore è invitato a entrare per ripercorrere con estratti video il racconto del lavoro di Marisaldi, con il singolare accompagnamento di un ‘concerto’ di locuste.  Per tutta la giornata di sabato 12 ottobre la Collezione Permanente del Mambo e quella del Museo Morandi, oltre alle mostre temporanee, sono visitabili gratuitamentedalle 10 alle 18,30. Le sale del Morandi proporranno il progetto espositivo “Elogio dei fiori finti”, in cui gli artisti Bertozzi & Casoni filtrano e ripropongono la lezione di Giorgio Morandi attraverso il mezzo di cui sono maestri, la ceramica. Tra le altre iniziative a Bologna, che vedono aperture ampliate di tante gallerie che si occupano di arte contemporanea, va segnalata quella curata dall’Accademia di Belle Arti a Palazzo Magnani, in via Zamboni 20 dalle 11del mattino. “Habitat. Dialoghi tra arte e natura” comprende una mostra d’arte contemporanea, danze performative, sonorità elettroacustiche, visite guidate e animate per bambini e ragazzi.