Cinque anni fa mi invitarono a una degustazione di vini. In quell’occasione ne furono proposti tre, raccontati con passione e precisione di linguaggio da un sommelier. Trovai la situazione interessante ma un po’ ingessata. Un silenzio troppo religioso accompagnava le parole dell’enologo. Mancava il sottofondo giusto, mancava la musica. La serata ‘Sorsi di musica’ è nata quella sera e oggi più che mai poggia sulla convinzione che il vino sia capace di stimolare tutti i sensi compreso l’udito e che ogni calice possa avere la sua perfetta colonna sonora. Un rosso dai colori accesi e dai sapori vibranti si accompagna senza problemi a un disco di Carlos Santana, un bianco fresco ed elegante sta bene se sotto suona Whitney Houston, un vino rosè morbido e vellutato accentua le sue proprietà con i testi di Francesco De Gregori.

Dopo un anno di incubazione e quattro di sperimentazioni, ‘Sorsi di musica’ oggi è un format preciso, itinerante, che gira per l’Emilia-Romagna proponendo vini del territorio e non solo, facendo parlare chi il vino lo produce con il sudore e la fatica di tutti i giorni. La formula è matematica: due vini per due dischi, che diventano tre per tre in base alla durata dell’evento e allo spazio messo a disposizione. Un sommelier racconta la storia dell’azienda vitivinicola e le proprietà organolettiche dei prodotti. Per ogni calice il pubblico viene poi accompagnato in un viaggio alla ricerca dei punti di contatto tra il vino e l’artista musicale abbinato e alla scoperta di curiosità e aneddoti poco conosciuti. Non ci sono preclusioni di genere: l’artista può essere italiano o internazionale, di oggi, di un passato recente oppure lontano. Una selezione di brani fa da sottofondo alla degustazione creando l’atmosfera rilassata di un salotto di casa o di una taverna alla presenza di un gruppo di amici.A Bologna ‘Sorsi di musica’ ha cadenza mensile: l’appuntamento è per sabato 21 dicembre alle 20.30 al Vicolo Barbera Bistrot di Via Santa Margherita, 1, in pieno centro vicino a piazza Galilei, obbligatoria la prenotazione a sorsidimusica@gmail.com. Questo appuntamento avrà una declinazione natalizia e la formula sarà: due vini per due dischi di Natale. Non i soliti album però, quelli conosciuti da tutti e trasmessi dalle radio. Saranno dischi di Natale pubblicati da artisti e band che non direste mai.

Alessio Aymone