Castel San Pietro Terme (Bo), Teatro Arena

In concerto alle 21 gli archi de La Toscanini, una delle orchestre in residence di «Emilia Romagna Festival», accompagnati da Pietro Nappi al violoncello solista, eseguiranno «L’oro di Vienna», un concerto dedicato a due dei più scintillanti geni del periodo aureo viennese, Mozart e Haydn.

Chiostro del Conservatorio

«Arte e Motori – Cimento e armonia» è il titolo di due eventi promossi dall’imprenditore e mecenate Francesco Amante, il concerto di oggi alle 18,30 in piazza Rossini 2, e la gara di velocità in salita per auto storiche Bologna-Raticosa di settembre. Il concerto vedrà eseguire brani di Telemann e Vivaldi dalla Bologna Baroque Orchestra con ingresso libero.

DumBO

I CG&S, Daniele Santimone, Mecco Guidi e Chicco Capiozzo, sono tre protagonisti del panorama jazzistico italiano con un progetto intriso di soul jazz e r&b, che li vede macinare groove assieme da oltre quindici anni. La loro musica attraversa sentieri sonori che da Jimmy Smith, Jack McDuff e Larry Young approdano all’acid jazz transitando per il funky delle migliori colonne sonore di polizieschi anni ’70. Dal vivo in via Casarini 19 alle 21,30.

Trebbo di Reno, Campo di via Torres

Per «RenoRoadJazz» il quintetto Alma Swing, alle 21,  recepisce una tradizione tipicamente europea, quale è stata tra anni Trenta e Quaranta, ed è a tutt’oggi, l’hot jazz contaminato dalla cultura nomade manouche dell’Europa continentale, dalla mondanità parigina e dalla swing craze afro-americana.

Alle 21

Chiostro dell’Arena del Sole

Il demografo Alessandro Rosina parlerà alle 21,30 di «Quale ruolo delle nuove generazioni nell’Italia post Coronavirus?», sul rischio che a tornare in campo dopo il Covid sia la solita vecchia Italia, sempre più acciaccata, senza un nuovo progetto per il paese, senza un piano per preparare le nuove generazioni a un ruolo da protagoniste.

Piazza Maggiore e BarcArena

“Sotto le stelle del cinema” riprende alle 21,30 la sua programmazione con l’omaggio a Steve McQueen in occasione dei 90 anni dalla nascita e la proiezione del film «La grande fuga», diretto nel 1963 da John Sturges. Protagonisti alcuni prigionieri alleati così specializzati nelle fughe dai lager da costringere i tedeschi a concentrarli in un campo speciale, da cui proveranno comunque a evadere.

Arena Puccini

Alle 21,45, nel Parco del Dlf, proiezione del film francese “Alice e il sindaco” con Fabrice Luchini.